Irradiare gentilezza amorevole

Meditazione irradiare gentilezza amorevole

Meditazione irradiare gentilezza amorevole (mettā), portare benevolenza, pace e benessere a noi e tutti gli esseri tramite la luce interiore

Questa meditazione irradiare gentilezza amorevole (mettā) è il metodo più tradizionale di praticarla, sebbene non il più diffuso.

Si parte portando una buona tranquillità nel corpo e nella mente, per poi portare l’attenzione e la consapevolezza sul torace, sul cuore.

Portiamo a qual punto alla mente una persona, un animale, un essere spirituale che ci è caro, che ci ha portato cura, gentilezza, amorevolezza. Con quell’immagine possiamo sviluppare nel nostro cuore una sensazione di gentilezza amorevole, di benevolenza, che può permeare nel nostro cuore.

Proviamo a visualizzare quell’energia benevola sotto forma di una candela, di una luce.

Ad ogni inspirazione sentiamo l’energia del momento presente che coltiva la luce della candela, facendola diventare sempre più radiosa, più calda e accogliente. Con l’espirazione permettiamo a questa luce di diffondersi sempre di più, nel petto e poi in tutto il corpo, raggiungendo la punta delle dita delle mani e dei piedi, la testa e ogni parte del corpo. Permettiamo a questa luce di trasformare tutto il corpo, portando benevolenza, gentilezza, morbidezza, gratitudine.

Di respiro in respiro sentiamo come questa luce si espande andando fuori dal nostro corpo, fino a toccare la stanza in cui siamo, le altre stanze vicine, toccando e portando benevolenza, gentilezza, gratitudine a tutte le persone e gli animali presenti.

Ancora, di respiro in respiro, facciamo crescere questa luce, permettendogli di toccare le altre case, con le persone e gli animali e gli altri esseri presenti, ogni volta portando loro benevolenza, gentilezza, gratitudine. Non serve di esprimerlo a parole, può bastare visualizzare questa calda, accogliente luce che li avvolge e li nutre.

E così espandiamo ancora la luce, a toccare le strade, i negozi, i carceri, le prigioni, i luoghi tristi e i luoghi allegri, toccando poveri e ricchi, infelici e felici, persone, animali, ma ad ognuno arrecando benevolenza, gentilezza, gratitudine.

Di respiro in respiro permettiamo a questa luce di allargarsi fino a toccare tutta la Terra, e poi i pianeti, e poi tutto l’universo, senza discriminare tra alcun essere, ma portando ad ogni essere benevolenza, gentilezza, gratitudine.

Riportiamo quindi l’attenzione sul nostro cuore, sentendo come non ci sia differenza tra noi e gli altri.

Buona pratica!

Referenze

Meditazione irradiare gentilezza amorevole di Sirimedho Stefano De Luca  registrata nel gruppo di meditazione dell’Associazione Kalyanamitta il giorno 25 novembre 2022.

Foto di copertina di Dewang Gupta.

Ti potrebbe interessare…

Meditazione sui pensieri come bolle

Meditazione sui pensieri come bolle

Questa meditazione sui pensieri come bolle ci permette di porre in una prospettiva consapevole e gentile l’osservazione dei nostri pensieri

Logo Kalyanamitta

Iscriviti alla nostra newsletter

La newsletter ti farà arrivare informazioni sulle ultime notizie, gli incontri e gli eventi di Kalyanamtta. 

 

Complimenti! Ora sei iscritto/a!