Questa Meditazione sui Quattro Retti Sforzi ! Come esperti di Buddhismo Theravada, saremo lieti di guidarti attraverso una pratica di meditazione legata ai Quattro Sforzi Corretti (Samma Vayama). Questi sforzi sono una parte essenziale dell’Ottuplice Sentiero e in generale di una sana vita spirituale. La meditazione segue la divisione a quattro legata al prevenire e abbandonare gli stati mentali non salutari, e coltivare e mantenere quelli salutari.

Meditazione sui Quattro Retti Sforzi

  1. Prevenire la Nascita di Stati Non Salutari:
    • Iniziamo sedendoci comodamente in uno spazio tranquillo. Chiudiamo gli occhi e facciamo qualche respiro profondo.
    • Riflettiamo su eventuali tendenze non salutari o abitudini negative che desideriamo prevenire. Queste potrebbero includere rabbia, avidità o pensieri dannosi.
    • Mentre inspiriamo, diciamo mentalmente: “Sono consapevole della nascita di stati non salutari”.
    • Mentre espiriamo, diciamo mentalmente questa risoluzione: “Proteggerò la mente da essi”.
    • Ripetiamo questa affermazione e risoluzione, concentrandoci sulla consapevolezza e la vigilanza.
  2. Abbandonare gli Stati Non Salutari Già Insorti:
    • Continuiamo a sederci con consapevolezza. Osserviamo nella mente eventuali pensieri o emozioni non salutari che sono già emersi.
    • Riconosciamoli senza giudizio. Osserviamo la loro impermanenza.
    • Mentre inspiriamo, diciamo mentalmente: “Sono consapevole degli stati non salutari presenti”.
    • Mentre espiriamo, diciamo mentalmente questa risoluzione: “Li lascerò andare”.
    • Coltiviamo il distacco e liberiamo questi stati non salutari dalla mente.
  3. Coltivare gli Stati Salutari Non Ancora Insorti:
    • Portiamo la nostra attenzione verso le qualità salutari che desideriamo coltivare: consapevolezza, compassione, amorevole gentilezza, gioia, saggezza…
    • Mentre inspiriamo, diciamo mentalmente: “Sono consapevole degli stati salutari ancora da sperimentare”.
    • Mentre espiriamo, affermiamo con risoluzione: “Li nutrirò e li inviterò”.
  4. Mantenere e Perfezionare gli Stati Salutari Già Insorti:
    • Osserviamo nella mente gli stati mentali che sono già presenti nella mente.
    • Mentre inspiriamo, diciamo mentalmente: “Sono consapevole degli stati salutari già presenti”.
    • Mentre espiriamo, affermiamo con risoluzione: “Li approfondirò e stabilizzerò”.
    • Coltiviamo la gratitudine e manteniamo queste qualità salutari.

Il retto sforzo alimenta la giusta consapevolezza e la giusta concentrazione, portando all’illuminazione e alla liberazione.

Buona pratica!

REFERENZE

Meditazione sui Quattro Retti Sforzi registrata nel gruppo di meditazione dell’Associazione Kalyanamitta da  Sirimedho Stefano De Luca  il 5 aprile 2024.

Dopo la meditazione ci sono state delle Riflessioni sui Quattro Retti Sforzi: