Queste Riflessioni sui Quattro Retti Sforzi vogliono approfondire il fattore del Nobile Ottuplice Sentiero del Retto Sforzo.

Durante le riflessioni abbiamo letto due sutta del Buddha, AN 4.13: Padhāna Sutta – Sforzo e il successivo AN 4.14: Saṃvara Sutta – Rinuncia

Il Retto Sforzo è suddiviso in quattro parti: 

  1. prevenire gli stati mentali non salutari,
  2. superare gli stati mentali non salutari, 
  3. coltivare gli stati mentali salutari e
  4. sostenere gli stati mentali salutari.

AN 4.13: Padhāna Sutta – Sforzo

“Monaci, ci sono questi quattro retti sforzi. Quali quattro? Un monaco crea entusiasmo, ci prova, fa uno sforzo, esercita la mente e si impegna affinché non sorgano qualità inutili e nocive.

Crea entusiasmo, ci prova, fa uno sforzo, esercita la mente e si impegna affinché vengano abbandonate quelle qualità inutili e nocive appena sorte.
Crea entusiasmo, ci prova, fa uno sforzo, esercita la mente e si impegna affinché sorgano quelle qualità positive.
Crea entusiasmo, ci prova, fa uno sforzo, esercita la mente e si impegna affinché quelle qualità positive appena sorte rimangano, non vengano perse, ma vengano fatte crescere, maturate e sviluppate.
Questi sono i quattro retti sforzi.

Sforzandosi rettamente egli distrugge il potere di Māra; privo di ogni legame, egli supera il pericolo della nascita e della morte.
Sereno e distaccato ha sconfitto Māra e il suo esercito e ha distrutto le armi di Namuci, ed è felice.”

AN 4.13: Padhāna Sutta – Sforzo, Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Bhikkhu Sujato (SuttaCentral, 2018). Tradotto in italiano da Enzo Alfano.

Gli stati mentali non salutari

Ma quali sono gli stati mentali salutari (kusalā dhammā) e quelli non salutari (akusalā dhammā)?

Per gli aspetti non salutari, si può partire dai cinque impedimenti (pañca nīvaranā):

  1. Avidità / Desideri sensuali
  2. Malevolenza
  3. Inerzia e torpore
  4. Irrequietezza e apprensione
  5. Dubbio 

I metodi per superare un impedimento sono: 

  1. bilanciare l’impedimento con una qualità positiva
  2. Analizzare l’impedimento osservando gli effetti negativi su noi stessi e gli altri
  3. spostare l’attenzione, 
  4. Analizzarne le cause
  5. Se niente altro funziona, soggiogarlo con la forza di  volontà.

Gli stati mentali salutari

Per quanto riguarda gli aspetti salutari, possiamo fare riferimento ai sette fattori di illuminazione:

  1. consapevolezza,
  2. investigazione, 
  3. energia, 
  4. gioia, 
  5. rilassamento, 
  6. concentrazione, 
  7. equanimità

Buon ascolto!

REFERENZE

Riflessioni sui Quattro Retti Sforzi di Sirimedho Stefano De Luca registrate nel gruppo di meditazione dell’Associazione Kalyanamitta il 5 aprile 2024.

Prima di queste Riflessioni sui Quattro Retti Sforzi  c’è stata una Meditazione sui Quattro Retti Sforzi

Foto di copertina di Sammie Chaffin.