Riportiamo su questa pagina del materiale utile allo studio e alla pratica del retto sforzo in lingua pāli chiamato  Sammappadhāna.

Pagina in via di completamento

Tema di riflessione: Retto Sforzo

Il Retto Sforzo è uno dei fattori dell’Ottuplice Sentiero. Indica l’applicazione di uno sforzo adeguato agli altri sette fattori. Retto Sforzo significa l’impegno a guidare le proprie azioni.

Il Buddha divide il retto sforzo diviso in quattro retti sforzi in cui si genera il desiderio, lo sforzo, si risveglia l’energia, si sviluppa ed esercita l’intenzione di:

  1. non far sorgere il male e le qualità negative non ancora sorte
  2. abbandonare il male e le qualità negative sorte
  3. far sorgere le qualità positive non ancora sorte
  4. mantenere, aumentare e sviluppare totalmente le qualità positive già sorte.

Si tratta quindi di sviluppare e mantenere le qualità mentali salutari (kusalānaṁ) e di abbandonare e non far riemergere quelle non salutari (akusalānaṁ). E’ quindi un’attività basata sulla consapevolezza di renderci conto di quando siano presenti o assenti le qualità salutari e non, e di utilizzare l’intenzione per fare delle scelte appropriate. Come si vede c’è una sinergia con gli altri fattori dell’Ottuplice Sentiero: sati, la consapevolezza; sammā saṅkappa, la retta intenzione; gli aspetti di sila, di moralità, che nell’ottuplice sentiero sono divisi in sammā vācā, la retta parola, sammā kammanta, la retta azione, sammā ājīva, la retta sussistenza.

Vi è anche un collegamento importante con il karma, determinato dai pensieri, parole ed azioni compiuti.

Da ultimo, è importante considerare anche il riferimento al paticca samuppada, la coproduzione condizionata che porta dall’ignoranza alla nascita e alla morte. Ad esempio, quando riconosciamo un pensiero non salutare emergente, possiamo applicare il Retto Sforzo per prevenirlo o abbandonarlo, interrompendo così la catena di condizionamento.

STUDIARE IL RETTO SFORZO

SUTTA

C’è tutta la sezione 49 del Samyutta Nikaya che è intitolata al Retto Sforzo con il nome di Sammappadhānasaṁyutta. Sono 54 sutta (insegnamenti del Buddha o dei suoi discepoli) .

SN 49.1: I quattro retti sforzi (Italiano) – Sammappadhāna Saṃyutta – SuttaCentral (dhammatalks.net)

Vibhanga 8, Sammappadhānavibhaṅga: Vb 8: Sammappadhānavibhaṅga—U Thittila (suttacentral.net) in inglese e in italiano. E’ un sutta piuttosto complesso che prende in esame tutte le correlazioni del Retto Sforzo, incluse le tecniche meditative.

INSEGNAMENTI

Ajahn Pasanno, “Quello che è importante”, https://santacittarama.org/2019/08/12/quello-che-e-importante/

Estratto sul Retto Sforzo da “La felicità in otto passi” di Bhante Henepola Gunaratana.

Ajahn Jayasāro, “Le ali dell’aquila”, https://santacittarama.org/2019/08/13/le-ali-dellaquila/ Qui si riporta il Retto Sforzo all’interno degli altri elementi del Dharma.

Ajahn Munindo, “Seduti nella sala d’aspetto del Buddha”, https://santacittarama.org/wp-content/uploads/2021/08/sedutti-nella-sala-d-aspetto-del-Buddha_05082021.pdf da pag. 29

Thanissaro Bhikkhu, “Right Effort”, https://www.dhammatalks.org/books/NobleEightfoldPath/Section0010.html, in inglese.

VIDEO

Ajahn Sumedho, “Right Effort is no effort”, https://amaravati.org/ajahn-sumedho-right-effort-is-no-effort/

AUDIO

Letizia Baglioni, selezione di audio sul Retto Sforzo: https://letiziabaglioni.com/2021/08/02/retto-sforzo/

Sirimedho Stefano De Luca, Recidere gli attaccamenti, https://terrapura.it/podcast/ep-118-riflessioni-di-dharma-sul-recidere-gli-attaccamenti/

PRATICARE IL RETTO SFORZO

MEDITAZIONI GUIDATE

Sirimedho Stefano De Luca, Meditazione sulle intenzioni. https://kalyanamitta.it/praticare-sulle-intenzioni/

SITI SU CUI RICERCARE MATERIALE DI DHARMA

In generale, possiamo trovare del materiale di Dharma affidabile sui diversi siti collegati ai monaci Buddhisti della tradizione Theravada della Foresta. Tra questi consigliamo:

  • santacittarama.org: sito del monastero Santacittarama con materiali in italiano e in inglese
  • amaravati.org: sito del monastero Amaravati, con materiali prevalentemente in inglese
  • forestSangha.org: portale di tutti i monasteri della tradizione Theravada della Foresta, con materiali prevalentemente in inglese ma anche nelle altre lingue in cui sono disponibili

E’ possibile trovare la traduzione degli insegnamenti del Buddha su alcuni siti in particolare:

  • canonepali.net: raccoglie numerose traduzioni in italiano, di traduttori e qualità diverse
  • suttacentral.net: raccoglie numerose traduzioni, prevalentemente in inglese, normalmente di buona o ottima qualità. Vi è anche la possibilità di avere il testo a fronte in lingua pāli
  • dhammatalks.org: sito di Ṭhānissaro Bhikkhu del Metta Forest Monastery ; in inglese, raccoglie sia traduzioni dei sutta che libri e suoi insegnamenti

Foto di coperta in di Elaine Casap